Faraglioni Lipari Isole Eolie

Le Isole Eolie secondo me…

Potrei raccontarvi quante specie faunistiche o floristiche ci sono alle isole Eolie, o magari quanto vi divertireste a fare i tuffi da prua o a vedere le fumarole sottomarine di lisca bianca; ma queste sono cose che potete cercare su google.

Voglio raccontare invece il mio rapporto con le isole Eolie.

Ho ereditato l’arte della navigazione da mio padre e grazie a questo sono oggi uno skipper, dalla prima volta che mi sono ritrovato a veleggiare tra queste isole è stato amore:

Arrivando a Lipari dopo circa 12 ore di navigazione, le isole mi si presentarono con un tramonto o meglio con il più bel tramonto che posso ricordare.

I faraglioni, più grandi che mai, si scontravano con il sole che scendeva verso il mare, un mare talmente reale e vivo che mentre passavamo nello stretto tra vulcano e lipari un enorme pesce spada saltò fuori dall’acqua. Lo vidi, era la cosa più vicina alla natura incontaminata che io avessi mai potuto osservare, libero e illuminato dal tramonto, ricadde in acqua con un tonfo sordo.

Ogni volta che ci torno ricordo quel momento.

Sento, vedo, tocco la semplicità della natura che freme, fa il suo corso, e come non mai è sotto il mio naso, guardo lo stromboli che erutta e lo sento, vivo, come il pesce spada che salta fuori dall’acqua, come il vento che soffia tra Lipari e Salina, come i saraghi della pomice e le fumarole di vulcano.

Amo le isole Eolie perchè mi permettono di guardare la spontanea semplicità della natura accompagnata dalla straordinaria vastità di paesaggi e ecosistemi.

Sentirsi cosi vicini ad un vulcano attivo, alla vita che si trova perfino nei posti più inaspettati è la sensazione che mi piace di più delle Eolie e la barca è una perfetta compagna, un perfetto tramite tra noi e questa incontaminata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *